In Italia il ciclo immobiliare è ancora debole

Rapporto Bankitalia: l'Italia indietro rispetto alla UE.


modificato il 11/09/2018 15:00

A differenza degli altri Paesi europei, che hanno registrato una sostenuta ripresa dei prezzi delle abitazioni, in Italia il ciclo immobiliare è ancora debole. Per il 2018, a fronte di un rafforzamento della domanda, i valori degli immobili conosceranno solo una fragile risalita. A dirlo l'ultimo rapporto sulla stabilità finanziaria di Bankitalia.

Secondo la valutazione della Banca d'Italia, i valori continuano a salire in quasi tutti i principali paesi europei; nel complesso dell’area si sono riportati su valori superiori a quelli registrati prima della crisi. La fase di rialzo delle quotazioni prosegue a ritmo sostenuto anche nel mercato non residenziale. Per contenere i rischi che ne derivano per la stabilità finanziaria, nuove misure macroprudenziali sono state adottate in Danimarca, Finlandia, Irlanda, Portogallo, Slovacchia e Svezia; interventi sono stati annunciati anche in Belgio

Gli ultimi articoli pubblicati

11/10/2018 16:14
Perché un ponte crolla: quando è la cattiva gestione a ostacolare l'ingegneria
pubblicato da IDEALISTA

19/09/2018 12:27
Cessione proprietà immobiliare a ridosso della cartella del Fisco, è frode
Una recente sentenza lo stabilisce.

11/09/2018 16:02
Il contratto di affitto
Il deposito cauzionale e la caparra nel contratto di affitto

26/06/2018 17:01
Affitti, la cedolare secca
Che cosa è e come funziona.

05/06/2018 17:35
Prezzi case: stabili a maggio,meno tre e cinque percento in un anno
Liguria più cara, la Calabria più economica.

23/05/2018 10:19
Agenti immobiliari, approvate le linee guida che regolamentano la professione
Le competenze di un buon Agente Immobiliare.