Agenti immobiliari, approvate le linee guida che regolamentano la professione

Le competenze di un buon Agente Immobiliare.

Fonte : IDEALISTA.IT

Da un tavolo congiunto Uni e Fiaip sono emerse le importanti linee guida che da oggi regolamentano il lavoro e l'aggiornamento professionale dell'agente immobiliare. Un documento che vuol dar vita a un metodo comune di lavoro per tutti gli agenti che operano in italia, in linea con gli standard europei.

Secondo quanto indicato dalla prassi approvata, l’agente immobiliare, esercitando una professione regolamentata, deve possedere conoscenze generiche su elementi di diritto, leggi, norme nazionali ed europee inerenti il settore; aspetti igienico-sanitari, ambientali energetici e di sicurezza, principi normativi in materia di edilizia e norme costruttive, tipi di assicurazione inerenti il bene immobile, procedure di finanziamento di una transazione immobiliare, elementi di costruzione e manutenzione degli immobili, contesto politico-economico nelle transazioni internazionali relativo al settore immobiliare.

Rientrano invece tra le conoscenze di base le sovvenzioni, stanziamenti e incentivi fiscali relativi agli immobili, nozioni di urbanistica e sviluppo immobiliare, elementi di tutela del consumatore, termini e definizioni economico-finanziari relativi alle transazioni immobiliare, rendimento degli investimenti immobiliari, elementi di marketing immobiliare, norme edilizie attinenti i servizi degli agenti immobiliari e le norme tecniche.

Infine, tra le conoscenze approfondite la prassi evidenzia quelle relative alla funzione sociale dell’agente immobiliare, quelle sul mercato immobiliare in cui l’agente opera, la normativa antiriciclaggio e legislazione relativa alla tutela della privacy, principi fiscali della legislazione, contrattualistica, costi d’uso e di gestione di un bene immobile, tecniche di presentazione orale e scritta, estimo e valutazione.

La prassi fa luce anche sulle competenze dell’agente immobiliare che riguardano in primis la capacità di trasferire in modo adeguato le informazioni al cliente nel rispetto del codice deontologico e della legislazione vigente, la capacità di stimare il valore di mercato degli immobili, capacità inerenti le transazioni immobiliari come ad esempio quella di redigere contratti in materia immobiliare, la registrazione delle informazioni relative all’immobile nei pubblici registri. Si determinano, inoltre, quali sono gli elementi per la certificazione delle competenze per garantire la comprovata professionalità dell’agente immobiliare.

La formazione continua dell'agente immobiliare

Al fine di garantire la qualità e l’efficienza della prestazione professionale dell’agente immobiliare la prassi approfondisce il tema della formazione continua. Ogni agente immobiliare deve mantenere un livello di conoscenza tale e conservare le relative abilità mediante uno specifico e qualificato apprendimento continuo partecipando a corsi, seminari di studi, master, dottorati, incontri, conferenze che portino al conseguimento di un adeguato numero di crediti annuali consigliati in un numero non inferiore a 20 crediti formativi annuali.

pubblicato da Immobiliare Simonetti S.a.s. | modificato il 11/09/2018 15:06

Gli ultimi articoli pubblicati

01/04/2019 12:18
Quando si decide di acquistare una casa, a cosa bisogna stare attenti ?
Redatto dall''Immobiliare Simonetti sas su pubblicazione IDEALISTA

01/03/2019 16:34
Proroga comunicazione spese ristrutturazione condominio 2019
L’Agenzia delle Entrate ha spostato il termine al prossimo 8 marzo.

01/03/2019 11:47
Reddito di cittadinanza
Pubblicato da Idealista

11/02/2019 11:57
Servizi che una agenzia immobiliare deve fare
L'attestazione di conformità, questo sconosciuto

05/02/2019 11:07
IMU per case contigue
La Corte di Cassazione dà ragione agli Enti Locali

15/01/2019 17:33
Dal 2019 cedolare secca anche per locazioni commerciali
Scopri le regole per poterne fruire